PASSATELLI ROMAGNOLI

I passatelli sono un piatto tipico della Romagna, un primo molto ricco perchè contiene pangrattato, Parmigiano Reggiano e uova. Sono buonissimi in brodo o anche asciutti con sughi leggeri e dai sapori delicati (di carne, pesce o verdure), visto che la pasta in sé è ben saporita. Un tempo questo piatto veniva preparato per le puerpere, proprio perchè è un alimento sostanzioso e quindi utile per la produzione del latte, oggi è il piatto della domenica per eccellenza, consumato in particolare nelle feste natalizie.

In base all’umidità contenuta nel parmigiano e al peso variabile delle uova potrebbe essere necessario aggiungere del pangrattato per aumentare la compattezza della pasta. Potete preparare l’impasto anche il giorno prima e conservarlo in frigorifero avvolto con pellicola trasparente; ricordate però di lasciarlo a temperatura ambiente almeno un’ora prima di usarlo, altrimenti faticherete a schiacciarlo nell’apposito attrezzo.

Per fare dei passatelli ben compatti e senza far fatica per schiacciare l’impasto nell’apposito attrezzo, il “trucchetto” è quello di assicurarvi che non ci siano pezzi grossolani di pane o Parmigiano. C’è un trucchetto semplicissimo anche per far rimanere i passatelli perfettamente interi nella cottura, lo vediamo insieme nella spiegazione passo a passo con foto.

PASSATELLI ROMAGNOLI

Impasto tradizionale per i passatelli perfetti, da fare sia in brodo che asciutti.

Tempo di preparazione: 20 minuti

Per 4 persone


INGREDIENTI

Per l’impasto:

  • 250 g di pangrattato
  • 120 g di Parmigiano grattugiato
  • 5 uova medie (50 g l’una circa)
  • scorza grattugiata di 1 limone non trattato
  • 5 g di sale fino
  • noce moscata macinata

Note sugli ingredienti – Il pangrattato e il Parmigiano devono essere grattugiati finemente, per assicurarvi che lo siano potete setacciarli con uno scolapasta a maglie medio-piccole. Potete usare il Grana Padano, il Parmigiano Reggiano o anche il pecorino grattugiato, a seconda dei vostri gusti personali.


PREPARAZIONE:

Sulla spianatoia mettete il pangrattato e il parmigiano e formate una fontana.

Al centro sgusciate le uova e unite la scorza del limone (solo la parte esterna gialla), una dose abbondante di noce moscata e il sale.

Impastate prima con la forchetta poi con le mani, aggiungendo se serve dell’altro pangrattato: dovrete ottenere un impasto morbido ma che si compatti facilmente.

Con il palmo della mano strisciate un pezzetto di impasto alla volta sulla spianatoia, questo procedimento serve per far compattare tutti gli ingredienti, così i passatelli difficilmente si romperanno in cottura.

Ripetete il procedimento una seconda volta.

Se usate subito l’impasto fate delle palline e schiacciatele nell’apposito attrezzo per ottenere una sorta di spaghettini, altrimenti avvolgetelo nella pellicola per non farlo essiccare fino a quando lo dovrete utilizzare.

Si possono congelare i passatelli già fatti?

Si, potete tranquillamente congelarli tenendoli leggermente distanziati su un foglio di carta da forno, dopo aver passato l’impasto nell’apposito attrezzo.

Una volta preparato questo impasto potete fare i PASSATELLI IN BRODO oppure cuocerli e prepararli asciutti.

Alla prossima ricetta!


Libri di cucina scritti e fotografati da me:

PASTA FRESCA

CARNE, SALUMI E TERRINE 

PESCE

RISO E CEREALI

Potete ordinare i volumi in edicola o QUI SUL SITO per gli arretrati, saranno disponibili fino a 1 anno dopo l’uscita!

7 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *