Cala Gonone: guida e consigli alle spiagge più belle!

cala gonone, cala goloritze, cala luna, cala mariolu, vacanza sardegna, golfo orosei, vacanza mare, spiagge sardegna, visitare sardegna, mare sardegna,
Data di pubblicazione 21/07/2020
Categoria: Viaggi
Cala Gonone è un piccolo borgo sul mare nel comune di Dorgalì in provincia di Nuoro circondata da spiagge meravigliose raggiungibili alcune solo via mare, altre anche via terra, in cui si possono effettuare escursioni su massicci rocciosi sul mare. 
Per raggiungere la Sardegna potete scegliere l'imbarco dal Porto di Civitavecchia (o da Genova o Piombino..) per quello di Olbia con autovettura al seguito, qui trovate un sito con tutte le tratte e le compagnie per prenotare la vostra traversata, sia che scegliate una nave veloce (4 ore), sia quella notturna.

Come raggiungere Cala Gonone dopo lo sbarco


Da Olbia, in un' ora e mezza di automobile si raggiunge Cala Gonone, nel Golfo di Orosei.
Cala Gonone è situata in una ridente concala e si raggiunge dopo una galleria su una strada che scende a tornanti verso il mare attraversando una zona boscosa di lecci; ogni tanto ai lati della strada si aprono delle piazzole dove si può ammirare il panorama del paese.
Il paese è molto carino ed è molto turistico: la sera è pieno di negozi, bancarelle e ristoranti e durante il periodo estivo è affollato di turisti.
Vi sono numerosi alberghi e complessi ricettivi di ampie dimensioni, che offrono una calorosa accoglienza, qui troverete vari indirizzi a cui rivolgervi per prenotare.

Dal centro abitato, percorrendo una strada piena di tornanti con viste panoramiche meravigliose si raggiunge la piccola spiaggia di Ziu Martine e poco più avanti Cala Fuili, una spiaggia di sassi fra alte rocce. Queste sono le prime due imperdibili spiagge che vi consiglio di visitare.

Sempre dal centro abitato, potete raggiungere in macchina la spiaggia di Marina di Orosei, 2 km di sabbia dorata facilmente raggiungibile, è possibile noleggiare dell'attrezzatura e c'è un punto di ristoro, ideale quindi per chi ha i bambini e vuole godersi una giornata di relax. La spiaggia di Marina di Orosei è spesso molto ventilata, per questo è una meta ambita dei surfisti nelle giornate in cui il mare è mosso. 

Come raggiungere Cala Luna e la Grotta del Bue Marino



Gli appassionati di trekking che vogliono visitare le spiagge in alcune ore di cammino possono raggiungere Cala Luna attraverso un difficile sentiero, ma gran parte dei turisti raggiunge questa spiaggia con la barca in 10 minuti, il costo per gli adulti è di 16 euro circa (andata/ritorno), in base alle offerte che vi faranno ci saranno costi aggiuntivi per aggiungere delle tappe alla vostra escursione.
Da Cala Gonone infatti, vengono organizzati dei trasporti marittimi con motobarche che conducono a tutte le spiagge, sono disponibili da marzo a ottobre dalle 9:00 alle 16:00, luglio e agosto dalle 9:00 alle 17:00.  Recandovi al porto di Cala Gonone al mattino presto potrete noleggiare una barca con poche persone a bordo e decidere le tappe in cui sostare, equipaggiatevi con pranzo al sacco e bevande per l'escursione di un giorno intero, il rientro sarà nel pomeriggio.

La prima sosta solitamente viene fatta alla Grotta del Bue Marino, potete decidere di visitarla oppure no, ma vale assolutamente la pena di vedere lo spettacolo cromatico delle stalattiti e delle stalagmiti in queste grotte.
Nella nostra escursione ci siamo fermati a visitare una grotta con una piccola entrata fra le rocce, l'abbiamo raggiunta a nuoto e all’interno era molto ampia, la luce che filtrava dall’alto colorava di azzurro l’acqua.

Cala Luna è una spiaggia molto grande, sul retro c’è uno stagno formato da un corso d’acqua che scende dalla montagna, sullo sfondo un bosco di oleandri colorati. Su un lato c’è una parete rocciosa in cui si possono ammirare delle grotte una vicina all’altra. Le grotte offrono riparo dal sole cocente, quando l'isola non è molto affollata il silenzio rende questo posto ancora più bello e suggestivo, per i veri amanti del mare.

Altre spiagge da non perdere nel vostro itinerario


Dopo Cala Luna, più avanti c’è Cala Biriola, una piccola spiaggetta con l’acqua trasparente verde smeraldo e un arco di roccia dove siamo passati con la barca. Poi si arriva a un’altra bellissima spiaggia, Cala Mariolu, sotto a delle pareti rocciose altissime e impraticabili, con grosse rocce che affiorano dall’acqua. In questa caletta l’acqua ha una colorazione azzurra e trasparente, sembra di essere in un altro mondo, senza dubbio è una delle spiagge più belle.
Su un grosso masso si possono fare i tuffi in acqua in completa sicurezza, in quel punto l'acqua è alta e senza rocce, il rumore del tonfo in acqua degli intrepidi  tuffatori vi accompagnerà per tutta la vostra permanenza lì. A nuoto si possono raggiungere le scogliere più vicine e ammirare le spiagge dal mare, i colori della natura sono davvero un paradiso.
Nel vostro tour delle spiagge di Cala Gonone vi consiglio di inserire anche Cala Sisine, una spiaggetta meno nota rispetto alle altre, di 200 metri circa con sassolini tondi e un aspetto quasi di montagna, le rocce scendono a picco sul mare e il paesaggio è suggestivo anche per le immersioni.


Cala Goloritzè: in barca o a piedi?


Per Cala Goloritzè potete prendere la barca, partendo dal porto di Cala Gonone, oppure optare per una frizzante escursione a piedi. In entrambi i casi vi consiglio di partire il prima possibile al mattino, perchè alle ore 15 la spiaggia rimane in ombra (la parete rocciosa copre il sole).
Per l'escursione in auto abbiamo raggiunto l’altopiano di Golgo e abbiamo seguito le indicazioni per la cala fino al parcheggio. Ci sono due sentieri per raggiungerla, uno più lungo e più bello, l'altro da un’ora e mezzo, quindi più breve e meno scosceso: noi abbiamo scelto il secondo.
Il trekking attraversa guglie e anfratti e si snoda fra querce, ginepri corbezzoli e lentischi. Il sentiero è molto suggestivo, alla fine ai piedi della guglia si vede la Cala a cui si accede tramite una ripida scalinata sulla roccia. Il mare di Cala Goloritzè è cristallino, di un azzurro incredibile, la spiaggia è piccola e non molto affollata, la sensazione è quella di essere nella natura più selvaggia.
Gli appassionati di climbing si arrampicano sulla guglia alta circa 140 metri, dalla spiaggia si vedono solo le persone piccole piccole avanzare sulla roccia.

"Dopo una bella camminata nella natura, fare il bagno nell'acqua azzurra di questa caletta paradisiaca è stato bellissimo e rigenerante!"


Oasi di Bidderosa



L'unione di 5 calette dalla sabbia bianchissima, nell'immenso parco naturale che le circonda, è l'Oasi di Bidderosa, raggiungibile in macchina (solo da maggio a ottobre), in bici o a piedi. Questo luogo è a numero chiuso per evitare affollamenti e preservare il territorio
E' possibile raggiungere l'Oasi anche da Cala Ginepro, la spiaggia confinante a sud in cui con la bassa marea il livello dell'acqua è di un metro o poco più.
L'oasi di Bidderosa è formata da 5 spiagge di un km circa l'una, sono ampie e stupende, meritano una giornata intera (o due) del vostro tempo. Più avanti, nel territorio di Siniscola troverete la spiaggia di Bèrchida, un altro piccolo paradiso del Golfo.

"Cala Gonone offre un paesaggio marittimo selvaggio, ideale per chi vuole vivere una vacanza all'avventura, lasciandosi affascinare dal mare bellissimo della Sardegna!"

Scarica qui una cartina delle spiagge
Torna alla lista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *
Campi obbligatori

Commenti degli utenti