Pasta frolla per crostate (la ricetta perfetta per una crostata che non si sbriciola!)

Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 40 minuti
Dosi per 2 crostate nello stampo tondo da 20 cm (o 1 crostata da 26 cm più qualche biscotto di frolla)
Difficoltà Facile
La pasta frolla per crostate è una ricetta base che si presta a tantissime preparazioni. La base per crostate che mi piace di più è quella con le uova intere, perchè rimane più leggera e friabile rispetto alle frolle con solo tuorli. Questa ricetta contiene poco lievito, la giusta quantità per far rimanere la crostata soffice e non pastosa in bocca. Questa pasta frolla ha una quantità di burro minima, a differenza delle frolle classiche che generalmente ne contengono tantissimo, ma vi assicuro che verrà super buona!

"Questa pasta frolla può essere utilizzata anche per preparare i biscotti, vengono strepitosi!"

Per fare una buona pasta frolla

Aggiungete il burro quando è a temperatura ambiente, deve essere morbido. Altrimenti usate il burro freddo di frigo e lo mixate con la farina prima di aggiungere il resto degli ingredienti.
Setacciate il lievito ed aggiungetelo con la farina e non dopo (se no fa fatica ad amalgamarsi e pizzica in bocca).
Stendete la pasta frolla dopo averla fatta raffreddare in frigo, in questo modo sarà più facile stenderla e lavorarla.
Ingredienti
  • 500 g di farina “00”
  • 200 g di zucchero semolato
  • 2 uova medie
  • 200 g di burro a temperatura ambiente
  • scorza di 1 limone non trattato
  • 1 pizzico di sale fino
  • 8 g di lievito istantaneo per dolci
  • semi di 1 bacca di vaniglia (o 1 cucchino di estratto di vaniglia)
Preparazione Se avete un buon mixer potete usare il burro freddo di frigo, lo mixate con la farina fino ad ottenere un composto sabbioso poi aggiungete il resto degli ingredienti e azionate fino ad ottenere un panetto.
Altrimenti, in una ciotola mettete lo zucchero, le uova sgusciate, la scorza del limone grattugiata ed il burro morbido a temperatura ambiente, mischiate energicamente con una forchetta fino a formare una crema.

Aggiungete la farina con il lievito setacciato, il sale, i semi interni della bacca di vaniglia (facoltativo) e mischiate con le mani fino ad ottenere un panetto morbido ed omogeneo.
Lasciate riposare l'impasto per 40 minuti in frigo coperto con pellicola, il tempo necessario perchè si compatti e si lavori con facilità.

Riprendete l’impasto e stendetelo con il matterello fino ad ottenere lo spessore che desiderate.
Se stendete l’impasto fra due fogli di carta da forno non sporcherete la spianatoia e sarà più semplice da staccare per metterlo nello stampo.

Imburrate ed infarinate gli stampi tondi ( 2 stampi da 20 cm o 1 da 26 cm), togliete il foglio di carta da forno dalla pasta frolla stesa e mettete l’impasto negli stampi, togliendo la parte in più esterna con un coltello o una rotella per tagliare la pasta.

Se la farcitura che utilizzerete non deve essere cotta, potete cuocere la pasta frolla con all’interno un foglio di carta da forno e dei fagioli o ceci secchi, poi quando si raffredda li togliete e farcite la base.
Esistono anche degli stampi creati appositamente con uno scalino, che rendono la base perfetta e pronta da farcire.

Come utilizzare la pasta frolla

Potete seguire le istruzioni e i consigli passo a passo per preparare la crostata alla marmellata, la torta della nonna o le crostatine.

Come si conserva la pasta frolla

Potete tenere la pasta frolla cruda in frigo anche una settimana prima strenderla per fare la crostata. Potete congelare la crostata intera sia cruda che già cotta, con farcitura o senza, un utilissimo metodo per avere sempre una crostata all'ultimo minuto per gli ospiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *
Campi obbligatori

Commenti degli utenti

Mariavittoria Scusate, mancano i tempi di cottura!. A quanto e per quanto tempo? inoltre il forno deve essere ventilato o normale? si deve mettere sotto o sopra la temperatura? o soltanto sotto o solo sopra? il ripiano giusto quale è? grazie tante.
La Penisola del GustoCiao Mariavittoria, si in realtà questa è solo la ricetta della pasta frolla, poi per la farcitura con marmellata o crema di nocciole i tempi cambiano e li ho indicati nelle singole ricette. Comunque mediamente le crostate si cuociono a 180°C per 40 minuti circa, a forno statico (cottura sia sopra che sotto senza ventola) già caldo, nel ripiano più basso del forno. Qui trovi la ricetta della crostata alla marmellata https://lapenisoladelgusto.it/ricetta/crostata-marmellata/?recordId=35193-86&tqfp=5657_1_86

Libri di cucina scritti e fotografati da me