Ragù di carne: la ricetta tradizionale del ragù alla bolognese!

Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 3 ore
Dosi per 4 persone
Difficoltà Media
Il ragù di carne è il condimento per la pasta tradizionale del centro Italia (della città di Bologna) di carne tritata mista insaporita con pomodoro e caratterizzata da una lenta cottura. Il ragù viene usato per condire ogni tipo di pasta fresca o secca, nella pasta al forno o sulla polenta calda. La lenta cottura della carne con le verdure e il pomodoro sprigiona profumi e sapori inconfondibili della tradizione antica del nostro paese. In base alle singole preferenze e alle zone in cui viene preparato si hanno variabili diversissime del ragù di carne, nella ricetta alla fine del procedimento vi descrivo quelle più famose: la bolognese e la napoletana.

Fare un buon ragù di carne è molto semplice, va messo a sobbollire e non richiede altre attenzioni se non quella di aggiungere acqua all’occorrenza per evitare che si attacchi. Le tagliatelle al ragù di carne sono il piatto più conosciuto preparato con questo sugo, tuttavia anche le lasagne, la polenta con sugo al ragù, ma essendo un condimento molto versatile potete condire qualsiasi tipo di pasta fresca a vostra scelta.

Varianti

Ragù alla bolognese: Usate la pancetta di maiale, rosolandola prima di aggiungere la carne trita, potete aggiungere un bicchiere di latte, le frattaglie tritate o la lingua.

Ragù alla napoletana:
Usate un po’ di carne trita e un po’ a pezzi (sia di vitello che di suino), cuocete un ora in più circa e a fine cottura togliete la carne a pezzi, tagliatela e rimettetela nel sugo.
Ingredienti
  • 400 g di carne macinata mista scelta
  • 300 g di passata di pomodoro (o 400 g di pelati)
  • 120 ml di vino bianco fermo a temperatura ambiente
  • 30 g di cipolla
  • 1 carota media
  • 1 gambo di sedano
  • brodo vegetale o di carne o solo acqua
  • sale fino
  • olio extra vergine di oliva
  • noce moscata macinata
  • 2 foglie di alloro
  • pepe nero macinato
Note per gli ingredienti Potete usare la carne macinata mista di vitello, manzo e maiale, per un sugo più saporito usate una salsiccia o soffriggete dei cubetti di pancetta con le verdure.
Preparazione Lavate e mondate le verdure, tagliatele a cubetti (più o meno piccoli in base al vostro gusto) usando un coltello affilato.
In una casseruola con i bordi alti mettete abbondante olio e le verdure a soffriggere per qualche minuto su fiamma vivace.

Unite la carne macinata, la noce moscata, il pepe e una presa di sale, fate rosolare bene la carne sgranandola con una forchetta.

Sfumate con il vino bianco e fate evaporare tutto l’alcool.

Aggiungete la passata di pomodoro, le foglie di alloro e il brodo (o l’acqua) fino a coprire tutto, mantenete la fiamma vivace fino a fargli prendere il bollore poi abbassate il fuoco e socchiudete la casseruola con un coperchio.

Lasciate sobbollire per 3 ore circa, togliete il coperchio e fate evaporare l’acqua a fine cottura per ottenere un sugo più denso, aggiustate di sale se serve.

Come conservare il sugo al ragù

Il sugo al ragù di carne si conserva in frigorifero per 3-4 giorni. Potete dividerlo in sacchetti e congelarlo per averlo sempre disponibile fino a 3 mesi.

"Potete usare il vostro ragù di carne per condire delle tagliatelle all’uovo, le trofie, i gnocchetti sardi, gli strozzapreti o il formato di pasta fresca o secca che preferite."


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *
Campi obbligatori

Commenti degli utenti

Libri di cucina scritti e fotografati da me