Lasagne al ragù (ricetta classica al forno con besciamella)

Tempo di preparazione 3 ore
Tempo di cottura 90 minuti
Dosi per 6 persone - 1 teglia da 25 cm rettangolare
Difficoltà Difficile
Le lasagne al ragù sono un primo piatto della cucina italiana, sono formate da strati di pasta all'uovoragù di carne e salsa besciamella. La cottura in forno compatta tutti gli strati, insaporisce la pasta e si forma in superficie una crosticina irresistibile. Le lasagne al ragù sono il piatto della domenica e delle feste, in Romagna non mancano mai sulla tavola di Natale e di Pasqua. Si preparano anche con il pesce o con le verdure, ma quelle alla quale non so proprio resistere sono le lasagne classiche, cremose e dal sapore deciso. Il procedimento può sembrare laborioso, di certo non è una ricetta veloce, ma vi assicuro che con un pò di organizzazione potrete preparare le lasagne  in più step e in abbondanza, da gustare anche in un secondo momento. Sono buonissime anche mangiate il giorno dopo a temperatura ambiente, magari per un pranzo in ufficio!

Questo primo piatto è l'ideale quando avete ospiti, preparate le lasagne in anticipo e le cuocete prima del loro arrivo. Le lasagne sono anche il primo preferito dei bambini, un piatto unico saziante per accontentare tutta la famiglia. Potete decidere quanti strati mettere di pasta, quanto condimento inserire fra uno strato e l'altro e se usare la pasta fatta in casa o comprata. C'è un semplice trucchetto per non fare attaccare le lasagne alla teglia senza il bisogno di imburrarla e il giorno dopo le lasagne al ragù sono ancora più buone. Si possono congelare o tenere in frigo per qualche giorno, potete congelare anche le strisce di pasta se le volete utilizzare per un altra volta. 

Le lasagne sono una ricetta del riciclo e svuota frigo, perchè se avete a disposizione delle verdure già cotte o da cuocere (funghi, melanzane, pomodorini..), del formaggio o degli affettati (prosciutto cotto, crudo, pancetta..) potete aggiungerli al sugo o negli strati della lasagna.

Ingredienti Per il ragù di carne:
  • 400 g di carne macinata mista scelta
  • 300 g di passata di pomodoro (o 400 g di pelati)
  • 120 ml di vino bianco fermo a temperatura ambiente
  • 30 g di cipolla
  • 1 carota media
  • 1 gambo di sedano
  • brodo vegetale o di carne o solo acqua
  • sale fino
  • olio extra vergine di oliva
  • noce moscata macinata
  • 2 foglie di alloro
  • pepe nero macinato
Per la pasta all’uovo:
  • 400 g di farina tipo “0”
  • 4 uova grandi
  • 5 g di sale fino
Per la besciamella:
  • 1 lt di latte intero
  • 80 g di burro
  • 80 g di farina
  • 1 pizzico di sale fino
  • noce moscata macinata
  • 1 scorza di limone
Altri ingredienti:
  • Parmigiano grattugiato
  • 125 g di mozzarella (facoltativa)
Note per gli ingredienti Per comodità io preparo sempre il sugo al ragù il giorno prima e la besciamella qualche ora prima di fare le lasagne. In questo modo non si concentra il lavoro tutto in una volta e quando si assembla tutto lo si fa ad ingredienti freddi. – La mozzarella è facoltativa, rende le lasagne leggermente filanti ma non è indispensabile. – Per velocizzare il procedimento potete comprare la pasta all’uovo essiccata già pronta in rettangoli, vi consiglio di lessarla ugualmente prima di sistemarla in teglia. – Assaggiate uno alla volta tutti gli ingredienti per capire se sono giusti dai sale, in caso contrario aggiungetelo o mettetene meno nell’acqua di cottura della pasta all’uovo.
Preparazione
Preparate il ragù di carne seguendo il procedimento che trovate QUI. Potete prepararlo con anticipo e conservarlo in frigo con pellicola (il giorno prima o la mattina per il pomeriggio).
Preparate la besciamella qualche ora prima di fare le lasagne, seguite il procedimento che trovate QUI e lasciatela raffreddare coperta con pellicola a temperatura ambiente. 

Impastate tutti gli ingredienti per fare la pasta all’uovo, tirate la pasta a mano o fino al numero 5, come spiegato QUI dettagliatamente.
Mettete sul fuoco una padella di acqua con 1 cucchiaio di sale grosso.
Nel frattempo tagliate la pasta all’uovo in strisce da 20 cm circa l’una, non serve essere troppo precisi perchè potrete tagliarla anche in un secondo momento.
Quando arriva a bollore l’acqua immergete 4-5 strisce alla volta, fate prendere il bollore poi scolatele e trasferitele in una ciotola con acqua fredda.
Questa operazione fermerà la cottura della pasta e la raffredderà in pochissimo tempo.
Prendete le strisce, scolatele e stendetele su una tovaglia pulita, distanziate l’una dall’altra.

Ripetete questa operazione con tutte le strisce.
Prendete la teglia rettangolare e iniziate a comporre le lasagne mettendo un primo strato abbondante di besciamella sul fondo e su tutti i lati fino al bordo.
Ricoprite la teglia con la pasta all’uovo arrivando fino ai bordi in alto, con la besciamella esternamente le lasagne non si attaccheranno alla teglia.

Aggiungete 1 mestolo di sugo al ragù (scarso) e 1 mestolo abbondante di besciamella, cospargete entrambi su tutta la superficie mescolandoli fra loro.
Aggiungete un altra striscia di pasta all’uovo, poi ancora il sugo e la besciamella.

Proseguite per un totale di 5 strati di pasta (o 4 se preferite), al penultimo strato aggiungete del Parmigiano e tutta la mozzarella tagliata a cubetti piccoli (o passata nello schiacciapatate).

Terminate con abbondante Parmigiano grattugiato, questo ingrediente a contatto con il calore del forno forma una crosticina sublime e saporita.

A questo punto potete decidere cosa fare con le vostre lasagne:
  1. Congelate le lasagne con un foglio di carta alluminio in superficie.
  2. Cuocete le lasagne in forno caldo statico a 200°C per 90 minuti circa.
  3. Mettete le lasagne in frigo coperte con pellicola trasparente e cuocetele il giorno successivo.

Cosa fare con le strisce di pasta rimanenti?

Le strisce di pasta all’uovo che vi avanzano potete metterle a strati fra dei canovacci e congelarle.
Quando rifate le lasagne le scongelate e sono già pronte da usare.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *
Campi obbligatori

Commenti degli utenti

Elisabetta Bianchi Ho provato a casa la ricetta e mi è molto piaciuta! I miei bambini l'hanno mangiata a merenda.
La Penisola del GustoGrazie mille Elisabetta, sono davvero contenta che sia piaciuta a te e ai tuoi bimbi!
ivan ma il burro ed il latte, quando vengono incorporati?
La Penisola del GustoCiao Ivan!! Grazie per la tua segnalazione, ora ho corretto il testo, comunque per sicurezza all'inizio della pagina trovi la video ricetta, così puoi seguire facilmente tutto il procedimento, buon pomeriggio!
Mariavittoria Scusate, mancano i tempi di cottura!. A quanto e per quanto tempo? inoltre il forno deve essere ventilato o normale? si deve mettere sotto o sopra la temperatura? o soltanto sotto o solo sopra? il ripiano giusto quale è? grazie tante.
La Penisola del GustoCiao Mariavittoria, si in realtà questa è solo la ricetta della pasta frolla, poi per la farcitura con marmellata o crema di nocciole i tempi cambiano e li ho indicati nelle singole ricette. Comunque mediamente le crostate si cuociono a 180°C per 40 minuti circa, a forno statico (cottura sia sopra che sotto senza ventola) già caldo, nel ripiano più basso del forno. Qui trovi la ricetta della crostata alla marmellata https://lapenisoladelgusto.it/ricetta/crostata-marmellata/?recordId=35193-86&tqfp=5657_1_86

Libri di cucina scritti e fotografati da me